SINTESI DELLE CONCLUSIONI: incontro del 17 ottobre a Londra

  • Le competizioni nazionali sono le più importanti per i club.
  • Le squadre ribadiscono fermamente che l’accesso alle Competizioni UEFA tra Club (UCC) deve restare aperto. In altre parole, le qualificazioni devono basarsi sui risultati conseguiti nei campionati nazionali. Una competizione a struttura chiusa decreterebbe la fine per molti club. I club credono nel loro sogno e devono continuare a farlo.
  • Gli introiti delle competizioni UEFA hanno un impatto notevole sulle competizioni nazionali in ogni paese, dal più grande al più piccolo.
  • I club condividono la preoccupazione che l’equilibrio competitivo tra le squadre si stia sbilanciando in misura sempre maggiore.
  • L’intero ecosistema calcistico non può fare a meno di una distribuzione più equa degli introiti, anche nel caso delle nuove competizioni di terzo livello.
  • Il calcio europeo deve crescere in maniera organica e a beneficiarne devono essere tutti i club del continente, non solo le squadre che partecipano regolarmente alle UCC.
  • La chiave per lo sviluppo nel calcio è una distribuzione più equa e solidale degli introiti.
  • La solidarietà è un principio fondamentale e riveste la massima importanza nello sviluppo dei club di medie e piccole dimensioni in Europa.
  • Tutti gli interlocutori devono essere coinvolti e prendere parte attivamente nel processo di riforma delle Competizioni Europee per i Club.

 

PARTECIPA AL DIBATTITO E SPARGI LA VOCE CON L’HASHTAG #SUPPORTYOURLEAGUE O SCRIVICI A info@supportyourleague.com